fbpx
giaguaro

I giaguari in Messico, un felino minacciato dalla sua pelle e dal suo territorio.

I giaguari hanno molto valore storico e spirituale nella cultura messicana. Erano considerati dei guerrieri nelle culture antiche.

Il giaguaro è l'unica specie di Panthera originaria del continente americano. Sono la terza specie felina più grande dopo il tigre e il leone e il felino più grande del continente americano. Il suo habitat attuale spazia dagli Stati Uniti sudoccidentali e dal Messico attraverso gran parte dell'America centrale e sud fino al Paraguay e al nord dell'Argentina.

Según la Lista rossa dell'Unione Internazionale per la Conservazione della Natura - IUCN, il giaguaro è una specie e la sua popolazione è in rapido declino. Le minacce includono la perdita e la frammentazione dell'habitat, la caccia eccessiva illegale e l'intolleranza umana.

Durante gli anni '1960, più di 1,500 giaguari venivano uccisi ogni anno principalmente per la loro pelliccia. Questi numeri sono diminuiti negli anni successivi da quando la caccia è diventata illegale e grazie a programmi di conservazione ed educazione e riserve naturali.

I giaguari dipendono da ecosistemi di acqua dolce e da foreste pluviali profonde con ampi tratti di terra per sopravvivere. Sono già stati eliminati dalla maggior parte degli Stati Uniti. Le infrastrutture di confine, miniere, strade, città e complessi residenziali, tra gli altri, causano la frammentazione degli habitat e il blocco delle rotte migratorie.

Gli esseri umani si estendono costantemente oltre i territori dei giaguari, devastando la foresta pluviale e causando la perdita di prede naturali, motivo per cui i giaguari occasionalmente si nutrono di bestiame. Ciò crea conflitti con allevatori e agricoltori, soprattutto in Sud America, e si traduce in una tolleranza molto bassa e più uccisioni.

I giaguari hanno cappotti eccezionalmente belli. Il loro mantello di base è principalmente di colore giallo dorato, ma possono variare in un colore bruno-rossastro o arancione e nero, pieno di macchie chiamate rosette.

Come il Leopardi delle nevi, la forma delle rosette e la colorazione della loro pelle, funzionano molto bene per mimetizzarsi alla luce screziata dei loro habitat, in questo caso la foresta. Tuttavia, quei bei cappotti rendono i giaguari un bersaglio perfetto per i cacciatori che contrabbandano le loro pelli e le mostrano come trofei.

Il Messico ha la seconda più grande popolazione di giaguari in America.

Giaguari e pantere nere sono già classificate come specie in via di estinzione in Messico, poiché l'intrusione di esseri umani nei loro habitat come il treno Maya in programma mette in pericolo non solo questa specie, ma anche il catena alimentare nella zona

L'ultimo censimento nazionale del giaguaro, ha stimato che solo nella penisola dello Yucatan, nello stato di Quintana Roo, ci siano circa 4,800 giaguari distribuiti tra la Riserva della Biosfera di Calakmul e la Riserva della Biosfera di Sian Ka'an. Prenotazioni che stanno per essere attraversate dal progetto del treno turistico. Questo treno creerebbe una barriera fisica che intaccherebbe le riserve di caccia e riproduzione di questo felino, in prima istanza, ma colpirebbe altre specie già protette, come il pecari dalle labbra bianche.

I grandi felini necessitano di ampi spazi per cacciare e riprodursi e solo le riserve possono garantirne la sopravvivenza.

Ci sono diverse organizzazioni che si dedicano a salvare i grandi felini da situazioni crudeli e fornire loro la migliore qualità di vita possibile. Queste organizzazioni forniscono istruzione comunitaria agli agricoltori e allevatori locali per istruirli e invitarli a partecipare a programmi di conservazione, dall'hosting di ecoturisti alla partecipazione diretta alla ricerca o alla gestione di organizzazioni non profit.

Un esempio di questo è la riserva di giaguari nello stato di Sonora, in Messico, chiamata Il progetto Northern Jaguar, che è uno degli ultimi paradisi veramente selvaggi per i giaguari. E oltre a questo, funge da rifugio per altre specie in via di estinzione come coyote, lepri, procioni, puzzole e tassi.

Sostenere queste cause e opporsi a progetti intrusivi che causano più danni che benefici sono tra le azioni che puoi intraprendere. Non basta ripudiare, attivarsi ed essere un volontario per la difesa della natura.

Seguiteci e mettete un "like":
errore0
fb-share-icon0
fb-share-icon4

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.