vaniglia

Vaniglia: aroma e sapore

Il suo aroma delizioso e il suo sapore particolare fanno della vaniglia una delle essenze preferite nella cucina messicana

Questa orchidea si chiama xtlilxochitl o tlilxóchitl che in Nahuatl significa "fiore nero", ma furono gli spagnoli a battezzarla come vaniglia, perché i suoi frutti ricordano i foderi delle spade, che possono misurare tra 15 e 30 centimetro.

Come il peperoncino e il mais, la vaniglia è uno dei tesori scoperti dagli spagnoli in America.

L'origine di questo bellissimo fiore si trova nelle terre messicane. Il fiore di vaniglia cresce nei climi caldi e umidi. Attualmente sono presenti colture nella Sierra Madre de Oaxaca, nella Selva Lacandona in Chiapas e in Quintana Roo.

I Maya e gli Aztechi usavano la vaniglia per addolcire il sapore delle bevande al cacao destinate a guerrieri e nobili. Hernán Cortés, dopo aver appreso della vaniglia, non ha esitato a portarlo in Europa dove è venuto per aromatizzare le bevande della regina Elisabetta I.

Secondo la credenza popolare, i Totonac, che vivono sulla costa orientale del Messico, furono i primi a coltivare la vaniglia. Dopo la loro sconfitta da parte degli Aztechi, furono costretti a rinunciare al controllo del frutto esotico.

Gli Aztechi chiamarono il frutto tlilxochitl, o fiore nero, dopo il frutto maturo, che appassisce e diventa nero poco dopo essere stato raccolto.

Il conquistatore spagnolo Hernán Cortés è accreditato di aver introdotto la vaniglia e il cioccolato in Europa negli anni '1520 del Cinquecento.

Thomas Jefferson ha il merito di aver introdotto la vaniglia negli Stati Uniti alla fine del 1700. Mentre prestava servizio come ambasciatore in Francia, ha imparato l'uso dei baccelli di vaniglia e quando è tornato negli Stati Uniti, ha portato i fagioli. vaniglia con lui.

Oggi, la vaniglia fa parte della nostra vita quotidiana in quanto è presente in una lunga lista di cibi e bevande come dessert, gelati e persino profumi.

La vaniglia è una pianta che fiorisce tra i mesi di marzo e aprile, anche se a volte lo fa tra febbraio e maggio. I suoi fiori si aprono durante il giorno dalle 7:00 alle 15:00 per disperdere il suo peculiare aroma dolce.

I baccelli di vaniglia vengono coltivati ​​in varie regioni del mondo. Questo produce un prodotto con caratteristiche e attributi regionali unici, ciascuno particolarmente adatto a usi diversi.

La specie principale raccolta per la vaniglia è V. Sebbene sia originaria del Messico, ora è ampiamente coltivata in tutti i tropici.

A causa della loro struttura delicata, i fiori possono essere impollinati naturalmente solo da alcune piccole api e colibrì; Nelle aree al di fuori della gamma degli impollinatori, i fiori vengono impollinati artificialmente con un ago di legno non appena si aprono. I fiori variano di colore dal verde pallido al giallo al bianco crema.

Il frutto, una lunga capsula, raggiunge la sua lunghezza totale di circa 20 cm (8 pollici) in quattro o sei settimane, ma può richiedere fino a nove mesi per maturare. Non appena diventano verde-oro alla base, i baccelli verdi vengono raccolti.

Lo sapevi che ... È interessante notare che i baccelli di vaniglia freschi non hanno sapore o aroma. Devono subire un lungo processo di stagionatura che si traduce nel rilascio di vanillina con il suo aroma e sapore caratteristici.

Il metodo tradizionale inizia con il sottoporre i fagioli raccolti a un processo di sudorazione notturna e all'esposizione quotidiana al sole per circa 10 giorni, fino a quando non assumono un colore marrone cioccolato intenso.

Questa lavorazione e la necessità di impollinazione manuale fanno della vaniglia una delle spezie più costose. La vaniglia è la seconda spezia più costosa dopo zafferano perché la coltivazione di baccelli di semi di vaniglia richiede molto lavoro.

Nonostante la spesa, la vaniglia è molto apprezzata per il suo sapore ed è considerata l'aroma e il sapore più diffusi al mondo, la vaniglia è un composto di aromi e aromi ampiamente utilizzato per alimenti, bevande, come indicato dalla sua popolarità come aroma per gelato.

Il sapore di vaniglia nel cibo può essere ottenuto aggiungendo estratto di vaniglia o cuocendo baccelli di vaniglia in preparazione liquida.

Sebbene la vaniglia sia un agente aromatizzante pregiato di per sé, viene anche utilizzata per esaltare il gusto di altre sostanze, alle quali il suo sapore è spesso complementare, come cioccolato, crema pasticcera, caramello, caffè e altri.

Il sapore più comune del gelato è la vaniglia, e quindi la maggior parte delle persone lo considera il sapore predefinito quando sceglie cosa addolcire il palato.

È noto che l'odore della vaniglia ha un impatto diretto sul cervello e induce la calma.

L'estratto di vaniglia naturale contiene numerosi antiossidanti, tra cui acido vanillico e vanillina.

Alcuni specialisti ritengono che la vaniglia potrebbe essere a rischio di estinzione in natura se non si adattano i processi per la sua coltivazione, che deve essere eseguita con tecniche rispettose dell'ambiente. Come altri fiori, dipendono dall'impollinazione di api, la cui popolazione sta diminuendo principalmente a causa dei pesticidi e del riscaldamento globale.

Conoscere la ricchezza naturale che ha origine nel nostro Paese ci aiuta ad innamorarci di più della biodiversità. Ricorda che proteggendo le nostre risorse naturali, proteggiamo anche la nostra cultura e storia.

Fissalo
5 1 1 1 1 1 Valutazione 5.00 (1 Vote)
Etichettato sotto aromaterapia vaniglia essenze

Leggi anche ...

Questo sito utilizza i cookie

I cookie su questo sito Web vengono utilizzati per personalizzare i contenuti e gli annunci pubblicitari, fornire funzionalità dei social media e analizzare il traffico. Inoltre, condividiamo le informazioni sull'utilizzo del sito Web con i nostri partner di social media, pubblicità e analisi dei dati web, che possono combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto dal tuo utilizzo dei loro servizi.