isola dei serpenti

Itinerari escursionistici: Snake Island, Australia.

Snake Island ha onorato il suo nome nella prima uscita post-pandemia

I cancelli dei parchi nazionali e statali si stanno aprendo nello stato di Victoria in Australia, dopo mesi di reclusione, e la disperazione di sgranchirsi le gambe e respirare aria fresca è intensa.

La prima meta ad iniziare un nuovo ciclo di escursioni (questa è la primavera in Australia), è Snake Island, a sole due ore dalla città di Melbourne.

Quest'isola di 35 chilometri quadrati si trova nella zona di Gippsland, a pochi minuti da una delle mie destinazioni preferite: Promontorio di Wilson.

L'atterraggio.

Non mi sono mai sentito così vicino a comprendere la sensazione che i soldati avrebbero potuto provare durante l'atterraggio in Normandia, ovviamente senza il fuoco dell'artiglieria, poiché dovevamo salire su una barca da sbarco un po 'rustica.

La brezza marina entra da tutti i lati con acqua salmastra proveniente dalle onde che colpiscono lo scafo. Non c'è nessun posto dove resistere.

Dopo circa 15 minuti di traversata il capitano cerca di trovare una zona con onde e senza scogli per scendere la rampa e aiutarci a scendere a riva.

Il nostro gruppo di escursionisti ha molti anziani in pensione, le persone che riconosco sulla terraferma hanno un ritmo di camminata incredibile. Tuttavia, l'agilità per scendere dalla barca non era il suo punto forte.

Mentre la barca si muoveva, più di una cadde in acqua in un modo non molto divertente. Vedendo questa scena decido di tuffarmi semplicemente in acqua senza scarponi e con lo zaino sopra la testa per non bagnarmi cibo o vestiti.

Dopo esserci riorganizzati sulla riva, il conduttore dell'escursione cerca di orientarsi verso l'insediamento dove ci fermeremo, il che richiede molto tempo, poiché le piogge hanno modificato un po 'la costa, e gli alberi caduti non aiutano ad attraversare facilmente da alcune parti.

Casa dolce casa.

Snake Island è un'isola deserta. Non ci sono abitanti permanentemente. Tuttavia, per la sua vicinanza alla costa e per l'effetto delle maree; gli allevatori della zona attraversano il bestiame per pascolare per giorni nei pascoli creati per loro.

Quindi, hanno un insediamento vicino alla capanna del Ranger o del Park Rangers, che prestano agli escursionisti.

Questo sarà il nostro campo base per i prossimi tre giorni.

Una delle prime sensazioni che mi permetto di provare è non usare le maschere per la prima volta da mesi. Che differenza! Mi sento libero.

Il gruppo ha deciso di prendersela comoda. Questo pomeriggio è per intrattenere la conversazione, montare le tende e semplicemente rilassarsi. Siamo stati tutti stressati per mesi prima del parto

Prima uscita.

Abbiamo messo le opzioni in base all'età di alcuni dei partecipanti. E abbiamo diviso il gruppo in due. Alcuni di noi faranno un circuito di 30 km, altri brevi 10 km.

isola dei serpenti

Il sole sorge molto presto in primavera in Australia, e quando esco dalla tenda solo alle 6.30 del mattino, le prime cose che vedo in lontananza sono i cervi selvatici e un gran numero di canguri che si nutrono nell'erba. Una scena australiana molto bucolica e tipica.

Dopo una meritata colazione abbiamo iniziato a camminare con una scorta sufficiente di acqua fresca, poiché non ci sono fiumi o sorgenti di acqua potabile da nessuna parte. L'acqua che beviamo proviene dalle vasche del rifugio che raccolgono l'acqua piovana.

Una delle cose che ho sempre amato da quando mi sono trasferito in Australia è il numero di uccelli multicolori con canzoni molto particolari.

Nei primi minuti di cammino vedo per la prima volta cacatua giallo-neri. Uno spettacolo di colori impressionante quando questo uccello spiega le ali e mostra il colore giallo intenso del petto e della parte inferiore delle ali che contrasta con il resto del suo corpo nero corvino.

Un altro uccello che si sente, a parte lo scandalo dei cacatua, è il Kookaburra. Questo uccello ha la canzone più strana che abbia mai sentito, perché non è solo forte, ma anche forte; il suono tipico che ti aspetti da un film dalla parte più profonda dell'Africa, ma in Australia.

Lungo il percorso ci sono diverse lagune naturali che fungono da rifugio per gli uccelli e da fonte d'acqua per i canguri e il loro Joey (come chiamiamo affettuosamente i loro piccoli).

canguri 2

Tuttavia, le recenti piogge hanno cancellato un paio di sentieri, e ci siamo trovati nella curiosa situazione di dover indovinare dove si collega il sentiero dopo aver attraversato una palude con acqua alta fino alla vita.

Sebbene il mio scarpe da trekking Sono GoreTex e indosso alligatori al ginocchio. L'acqua inonda gli stivali e bagna le calze. Da un lato è rinfrescante dopo un paio d'ore di cammino, ma dall'altro, niente di peggio che dover camminare per ore con i piedi bagnati e le calze bagnate.

palude

Dopo aver trovato la strada, arriviamo a un altro serbatoio d'acqua dove vediamo dai cigni ai falchi. Gli amanti degli uccelli bancherebbero sicuramente con una festa visiva con una tale diversità.

cisnes

Finalmente abbiamo raggiunto la riva dall'altra parte dell'isola. Già il suono ci avvertiva che eravamo vicini.

La marea è ancora alta e abbiamo deciso di riposarci, mettere ad asciugare le scarpe e le calze e fare un meritato pranzo.

Come sempre, porto la mia scorta di manghi secchi e noci, a parte qualche arancia da reidratare.

In prossimità dell'accesso alla spiaggia vediamo un cartello che avverte che sono presenti trappole per volpi. Ed è così facile per le mucche attraversare quando la marea è bassa, come lo è per le volpi attraversare dalla terraferma per nutrirsi di uccelli.

Zaini

L'appetito delle volpi è vorace e in poche ore possono distruggere i nidi di molti uccelli e influenzare il catena alimentare naturale per quest'isola.

Dopo una meritata pausa, ci siamo incamminati verso l'altro lato dell'isola che, grazie alla bassa marea, ci ha finalmente fatto passare.

Il resto di questo percorso, lo facciamo a piedi nudi lungo la riva mentre gli stivali finiscono di asciugarsi.

Non c'è niente di meglio di una passeggiata a piedi nudi sulla spiaggia, ma dopo pochi chilometri i piedi si stancano, quindi è necessario mettersi gli scarponi.

Di ora in ora vediamo migliaia di granchi spostarsi dalla riva verso l'interno. Sembrerebbe che il litorale della spiaggia sia completamente in movimento, invece no, sono grandi gruppi di piccoli granchi che si muovono in massa quasi in perfetto ordine militare.

piede nudo

Il campo è lontano, sono passate quasi 7 ore di cammino e il sole comincia a intaccare il nostro spirito. Ma l'avventura è valsa la pena.

Arrivati ​​al campo base, stasera abbiamo messo insieme un file fuoco di legna, e alcuni colleghi condividono un bene Vino australiano di Shiraz davanti al falò.

fuoco di legna

Secondo giorno. 15 chilometri.

Questo secondo giorno siamo un po 'più morbidi. Questa volta con tutto il gruppo.

Prendiamo un'altra direzione per continuare ad esplorare i segreti di Snake Island. E come sempre, mi piace prendere l'iniziativa per poter scattare foto in pace senza spaventare gli animali.

Oggi trovo il motivo del nome dell'isola. Il suo abitante più riconosciuto è uscito nel mezzo del sentiero per prendere il sole, il Pancia rossa nera (Serpente nero dal ventre rosso).

Quando si accorge della mia presenza a meno di due metri, il serpente si sposta rapidamente di lato, non senza far vedere il colore rosso intenso che lo caratterizza.

Per chi ha paura dei serpenti, devo sottolineare: i serpenti hanno più paura di te! Non attaccarli, calpesta solo in modo che sentano che stai arrivando, e forse qualche ramo che puoi avvicinare per impedire loro di passare, e chiedi gentilmente loro di scendere.

Purtroppo nei nostri paesi latinoamericani c'è pochissima cultura del rispetto per gli animali, ei serpenti sono una delle specie che si attaccano più facilmente. Forse per paura, forse per ignoranza.

È consigliabile che se vai a fare una passeggiata in una zona di serpenti, ti prepari con la conoscenza delle specie locali e se puoi usare gli alligatori contro i serpenti, è un extra.

Sendero

Il nero del ventre rosso è estremamente velenoso e, sebbene non mortale come la testa di rame o i serpenti tigre australiani, non sono meno fastidiosi. La maggior parte dei morsi proviene da incontri accidentali, come quello che dopo mezz'ora un paio di persone del nostro gruppo si sono quasi scontrate.

E il fatto è che dopo aver ripreso la strada, ci siamo fermati in un'altra zona con una laguna idilliaca, ideale per scattare foto. E alcune delle donne del gruppo hanno vagato in una zona arida in modo da poter raggiungere un bordo dove poter vedere e scattare foto dell'area da un'angolazione migliore.

In quei cespugli, un altro enorme Red Belly Black.

Non si erano accorti di essere seduti a meno di un metro da lei!

pancia rossa

Fortunatamente, il serpente era più assonnato che sveglio, prendeva il sole e probabilmente aveva la pancia piena per aver mangiato qualche rettile della laguna.

Lungo la strada abbiamo un paio di incontri ravvicinati con gruppi di canguri che ci guardano dall'alto in basso per aver invaso la loro zona. Tuttavia, cedono a salti frettolosi per evitarci semplicemente.

Il salto di questo animale è estremamente aggraziato e agile, anche se portano ancora alcuni dei loro piccoli nella borsa.

Dopo lo spavento precedente e un po 'di cammino. Torniamo al campo.

percorsi

Questa sera il tempo è cambiato drasticamente, poiché abbiamo venti che superano i 50 km / h. così quelli di noi che avevano le tende vicino agli alberi dovevano spostarsi per evitare un incidente nel cuore della notte.

Oggi non c'è fuoco, ma ci sono camini nel rifugio. E mentre ceniamo in gruppo, la serata si trasforma in divertimento con alcuni giochi a quiz spontanei.

Al momento di andare a dormire, come sempre, guardo il cielo; ma questa volta rimase a bocca aperta. Riesco a vedere anche la via lattea! È così che ci ha toccato la notte buia e senza nuvole. Un cielo stellato in pienezza.

Cosa si può chiedere di più da una notte in campeggio, se non poter aprire la tenda e lasciarsi cullare dalle stelle?

Questo è quello che molte persone non capiscono, ma quelli di noi che amano l'escursionismo e la natura lo apprezzano molto. Pace e armonia ... senza dispositivi elettronici e scollegati dalla rete, ma connessi al pianeta!

Terzo giorno. Il ritorno.

Il vento non si è fermato, quindi ha costretto a cambiare piano. Dovremo attraversare l'isola in una zona dove il capitano può sbarcare protetto dalle onde sulla stessa isola. Questa volta sono 8 chilometri, ma con gli zaini pieni a un costo.

Questa volta è un misto di camminata, ma con gli zaini allo stesso tempo.

Fortunatamente la topografia dell'isola è piuttosto piatta, quindi non c'è nemmeno molto dolore. Tuttavia, aiutare il resto del gruppo che non è così preparato a causa della loro età è un fattore. Per questo ho deciso di accelerare il passo per arrivare al molo dall'altra parte dell'isola insieme ad altre due persone in gamba, lasciare i miei zaini e tornare per gli altri e aiutarli con i loro.

primavera

Nel mezzo di tutto questo viaggio, sempre più uccelli. L'inafferrabile cacatua nero non viene catturato dall'obiettivo della mia fotocamera. Ogni volta che mi avvicino, accorrono urlando di allarme al resto degli animali vicini. Purtroppo il mio zoom del mio obiettivo non dà per catturare né questo uccello, né alcuni pappagalli rossi che inseguo con la macchina fotografica per due giorni.

Il vento è stato così intenso che quando siamo arrivati ​​al molo, abbiamo trovato un bel gruppo di persone accampate, arrivate nei loro kayak giorni fa e costrette a passare la notte più del necessario.

kayak

Da bravi escursionisti, abbiamo scelto di condividere il cibo che non utilizzeremo più, poiché stiamo uscendo.

Mi sento rinnovata, 3 giorni di trekking, aria fresca, senza maschera e senza sentire la parola Trump. Che sollievo!

Ritorno alla civiltà. Niente è cambiato. Ma abbiamo batterie ricaricate!



Fissalo
5 1 1 1 1 1 Valutazione 5.00 (1 Vote)
Etichettato sotto escursioni a piedi, Australia

ebay-ecoturismo

Leggi anche ...

Questo sito utilizza i cookie

I cookie su questo sito Web vengono utilizzati per personalizzare i contenuti e gli annunci pubblicitari, fornire funzionalità dei social media e analizzare il traffico. Inoltre, condividiamo le informazioni sull'utilizzo del sito Web con i nostri partner di social media, pubblicità e analisi dei dati web, che possono combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto dal tuo utilizzo dei loro servizi.