anoressia, disturbi alimentari

Disturbi alimentari: anoressia

Stai cercando di aiutare la persona amata a curare l'anoressia ma non sai come fare?

Non perdere la speranza. Ci sono trattamenti disponibili, ma diventa più facile se la persona che soffre di questo disturbo cerca metodi per curare l'anoressia.

Il più delle volte, la persona che soffre di questo disturbo alimentare è in modalità di rifiuto che soffre di qualsiasi disturbo.

I malati di anoressia sono perennemente in preda alla fame poiché sono ossessionati dal loro peso corporeo.

Nella loro mente, sono sempre troppo grassi anche se il loro scheletro potrebbe sporgere. La persona anoressica ha un'enorme paura di ingrassare e può andare ovunque per evitarlo.

Questo potrebbe iniziare con l'esercizio eccessivo, la dieta o l'abuso di lassativi.

Non possono concentrarsi su nient'altro poiché la maggior parte del loro tempo viene speso a pensare a quanto dovrebbero mangiare o cosa dovrebbero essere per non aumentare di peso.

Ci sono molte cause attribuite a questo disturbo alimentare, ma nessuno è sicuro di cosa lo scateni specificamente.

Qualunque sia la causa, deve essere trattata il prima possibile. Il modo più efficace per curare l'anoressia è attraverso la psicoterapia o la consulenza psicologica, che deve essere combinata con supporto e guida medico e nutrizionale.

Può variare da un paziente all'altro a seconda della gravità del disturbo. La consulenza dovrebbe affrontare sia i sintomi del disturbo alimentare che le forze psicologiche, interpersonali e culturali sottostanti che hanno contribuito al disturbo alimentare in primo luogo.

La persona che soffre di anoressia dovrebbe essere aiutata ad imparare a vivere serenamente e in modo sano con se stessa e con il cibo.

In questo senso, la terapia familiare gioca spesso un ruolo fondamentale. I familiari diretti, il coniuge oi genitori possono aiutare la persona con questo disturbo alimentare a vedere che la forma e il peso del proprio corpo sono perfettamente normali e valutati per quello che sono. Non hanno bisogno di perdere peso pericolosamente per guadagnare il rispetto o l'amore dei loro cari.

L'assistenza deve essere fornita e coordinata con un professionista che abbia conoscenza ed esperienza nel trattamento dei disturbi alimentari.

Poiché le vittime di questo disturbo alimentare sono soggette a vari problemi fisici e medici, professionisti qualificati devono seguire adeguatamente per un trattamento efficace dell'anoressia.

Sintomi

I segni fisici ei sintomi dell'anoressia nervosa sono legati alla fame. Questo disturbo include anche problemi emotivi e comportamentali associati a una percezione irrealistica del peso corporeo e una paura molto intensa di ingrassare o aumentare di peso.

Può essere difficile notare i segni e i sintomi perché la nozione di basso peso corporeo è diversa per tutti e alcuni potrebbero non sembrare estremamente magri. Inoltre, le persone con anoressia spesso nascondono la loro magrezza, le loro abitudini alimentari oi loro problemi fisici.

Ci sono diverse cause di anoressia, tra cui non ci sono solo fattori psicologici, ma anche fattori biologici. Soprattutto, un'alta percentuale di casi di questo disturbo della condotta colpisce le giovani donne a causa della pressione sociale a cui sono sottoposte per adattarsi agli stereotipi di bellezza socialmente imposti.

Alcuni dei sintomi e dei segni delle persone affette da questo comportamento alimentare sono:

  • Perdita di peso drammatica e rapida.
  • Aspetto eccessivamente sottile
  • Valori in conte ematiche anormali
  • Cansancio
  • Trastornos del Sueno
  • Vertigini e perdita di equilibrio.
  • Pigmentazione bluastra sulle dita
  • Perdita di capelli o consistenza fragile.
  • Le mestruazioni sono quasi assenti
  • Problemi nel tratto intestinale come occlusione e dolore
  • Pelle secca e dall'aspetto giallognolo
  • Intolleranza al freddo
  • Battito cardiaco irregolare
  • Bassa pressione sanguigna
  • disidratazione
  • Gonfiore delle braccia o delle gambe
  • Perdita di smalto dei denti dovuta all'acidità del vomito.

A differenza della bulimia, dove le persone possono avere un peso normale e anche superiore al normale; le persone con anoressia possono mangiare grandi quantità di cibo e poi rigurgitarlo. Sono generalmente di peso piuttosto basso.

Come identificare l'anoressia tramite la sintomi emotivi e comportamentali

Se hai un familiare che pensi soffra di questo disturbo alimentare, inizia osservando il suo comportamento.

  • Dieta o digiuno eccessivo
  • Routine di esercizio eccessiva
  • Assunzione di grandi quantità di cibo, per poi provocare vomito per liberarsi di quanto si è consumato; usando clisteri, prodotti naturali o lassativi.
  • Al di là della ragionevole preoccupazione per il cibo e il suo valore nutritivo.
  • Irregolarità nella frequenza dei pasti.
  • Evita costantemente i pasti
  • Dieta basata esclusivamente su cibi ipocalorici.
  • Mangiare in privato, senza nessuno intorno
  • Negare agli altri la quantità di cibo mangiato.
  • Ossessione e paura dell'aumento di peso corporeo
  • Pressione costante prima della percezione degli altri da parte del suo corpo. E un bisogno costante di guardarsi allo specchio alla ricerca dei difetti, in una sorta di stravolgimento dell'immagine personale.
  • Vedersi sempre in sovrappeso
  • Uso di quantità esagerate di indumenti che coprano tutti i possibili difetti fisici.
  • Indifferenza
  • Riduzione dei contatti
  • Irritabilità
  • Trastornos del Sueno
  • Poco interesse sessuale.

Ricorda che una vita in equilibrio è una vita in equilibrio. Una dieta sana è sempre accompagnata da una buona routine di esercizio fisico.

Gli eccessi nelle diete possono portare all'effetto opposto dei disturbi alimentari in entrambi gli spettri, da a obesità patologica all'anoressia che in alcuni casi può essere fatale.

Fissalo
5 1 1 1 1 1 Valutazione 5.00 (1 Vote)
Etichettato sotto anoressia disordine alimentare

Questo sito utilizza i cookie

I cookie su questo sito Web vengono utilizzati per personalizzare i contenuti e gli annunci pubblicitari, fornire funzionalità dei social media e analizzare il traffico. Inoltre, condividiamo le informazioni sull'utilizzo del sito Web con i nostri partner di social media, pubblicità e analisi dei dati web, che possono combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto dal tuo utilizzo dei loro servizi.