fbpx
Cancro e covid 19

Covid-19 e malati di cancro

Lo studio rivela l'impatto di COVID-19 sulla cura dei malati di cancro in Messico e America Latina

La pandemia di COVID-19 ha compromesso i sistemi sanitari in Messico e America Latina, devastando la loro capacità di prendersi cura di pazienti con patologie e malattie non trasmissibili, come il cancro.

Per questo motivo, Roche, una delle principali società sanitarie personalizzate e una delle più grandi aziende biotecnologiche del mondo, insieme a esperti medici e altre organizzazioni tra cui l'Americas Health Foundation, il team EY-Parthenon e il Catalyst Consulting Group, hanno sviluppato lo studio. : L'impatto della pandemia di COVID-19 sulla cura del cancro in America Latina.

Alcuni dati sull'impatto del Covid-19 sui malati di cancro:

  • Oltre il 90% dei medici intervistati prevede un sovraccarico di malati di cancro dopo la pandemia.
  • Tra i risultati principali, lo studio indica che la pandemia di COVID-19 ha avuto un impatto sulla fornitura di servizi sanitari e sulla capacità economica dei paesi della regione di rispondere alla cura del cancro.
  • In Messico, il 67% degli intervistati delle organizzazioni di pazienti ha riferito che le persone malate di cancro hanno subito ritardi nell'ottenere cure e assistenza sanitaria.


Attualmente, il cancro è la seconda causa di morte in America Latina, con oltre 700mila decessi registrati nel 2020. Nel caso del Messico, nello stesso anno sono stati registrati più di 90mila decessi, secondo l'Istituto nazionale di geografia e Statistica (INEGI). Va notato che il tasso di mortalità è aumentato nell'ultimo decennio, passando da 6.18 decessi ogni 10 persone nel 2010 a 7.17 ogni 10 persone nel 2020, il che riflette l'importanza dell'impatto economico sulla società e sui sistemi sanitari.

Cosa rivelano gli studi sull'impatto del Covid-19 sui malati di cancro...

Secondo il sondaggio condotto da Roche, nel caso del Messico, ha avuto un impatto significativo sull'assistenza sanitaria, con il 67% degli intervistati delle organizzazioni di pazienti che ha riferito che le persone malate di cancro hanno subito ritardi nell'ottenere cure e assistenza sanitaria e il 15% ha riferito che i pazienti non hanno potuto ricevere le cure.
Un altro aspetto valutato indica che nel nostro Paese si registrano ritardi negli interventi chirurgici nel 74%, diagnosi nel 60% e chemioterapie nel 65%. In quest'ultimo caso, secondo i medici intervistati, le interruzioni della chemioterapia erano comuni, con il 76%, mentre oltre il 10% dei loro pazienti ha saltato almeno un ciclo o un appuntamento.
“I risultati dello studio hanno rivelato le grandi sfide che avevamo analizzato da vicino prima della pandemia. Tuttavia, l'onere che le nostre reti di assistenza hanno dovuto affrontare negli ultimi due anni ha rafforzato la necessità di agire ora per rafforzare i nostri sistemi sanitari e consentire loro di fornire le cure necessarie a tutti i pazienti, anche in situazioni di emergenza sanitaria. ”, ha affermato Rolf Hoenger, Capo area, Roche Pharma per l'America Latina.
Lo studio ha valutato l'impatto della pandemia su 18 variabili chiave legate alla cura del cancro in 11 paesi della regione, attraverso indagini di percezione con organizzazioni di pazienti, professionisti medici dei centri oncologici e un modello matematico per stimare l'impatto economico della pandemia in termini di cura del cancro.

Anche il Covid 19 e le donne malate di cancro sono state colpite.

Il rapporto evidenzia anche le ripercussioni che la pandemia ha avuto sulla salute delle donne nella regione e rafforza ulteriormente l'attuale disuguaglianza di genere nella salute. Quasi il 96% dei medici intervistati ha citato una specifica riduzione del numero di mammografie di screening, che sono fondamentali per rilevare il cancro al seno. cancro al seno nella sua fase più precoce e più curabile.
In termini di onere economico che questo genera, il cancro al seno rappresenta un costo di 3.900 miliardi di dollari, circa il 50% dell'impatto economico totale stimato
La dott.ssa Mariana Rico, direttrice medica dell'Americas Health Foundation e autrice dello studio, ha sottolineato che “la cura frammentata dei malati di cancro è stata un problema ricorrente in America Latina, in contrasto con gli standard di cura contemporanei. cura del cancro che include un approccio coordinato con team multidisciplinari. La pandemia, tra tutte le sfide che ha portato, ha anche aggravato questa frammentazione, determinando cure scadenti e una qualità spesso non ottimale”.

L'ottimizzazione delle risorse mediche è la risposta per mitigare gli effetti del Covid-19 nei malati di cancro.

Insieme ai risultati, lo studio mette in evidenza le seguenti misure da attuare per rafforzare i sistemi sanitari e migliorare la loro capacità di risposta: i governi devono riconoscere e comprendere l'onere generato dalla pandemia nella cura del cancro per attuare strategie globali per mitigare questo impatto. E, di conseguenza, dare priorità alla diagnosi precoce, promuovendo il consumo di cibi sani contro il cancro e tempestivo accesso alle cure, nonché evitare interruzioni del trattamento per tutti i tipi di cancro per ridurre il tasso di mortalità e mitigare l'impatto economico. Ciò sarà possibile solo se si lavora su una distribuzione ottimale delle risorse nella regione, ottimizzando le capacità esistenti e ricorrendo alla tecnologia per sfruttare l'uso dei dati e della telemedicina.
Attraverso questa collaborazione tra esperti medici, organizzazioni della società civile e Roche, questo studio mira a contribuire agli sforzi dei governi e dei sistemi sanitari della regione per identificare soluzioni integrate a ciascuna sfida, al fine di essere meglio preparati a qualsiasi crisi o emergenza come questa pandemia.


A proposito di Roche
Roche è un'azienda internazionale, pioniera nella ricerca e sviluppo di farmaci e diagnostica per far progredire la scienza e migliorare la vita delle persone. La potenza combinata dell'integrazione farmaceutica-diagnostica sotto lo stesso tetto ha reso Roche il leader nella medicina personalizzata, una strategia incentrata sul fornire a ciascun paziente il miglior trattamento possibile.

Seguiteci e mettete un "like":

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.