bambini con gli occhiali

Motivi per cui i bambini non vedono bene

Ogni genitore vuole che il proprio figlio sia il migliore, il più intelligente e il più piacevole, ci sono fattori che non possiamo influenzare, ma nel caso dell'apprendimento è possibile.

Se ci concentriamo sull'assicurarci che i nostri figli vedano bene, aiutiamo l'80% degli stimoli ricevuti a farlo nel modo corretto. L'80% degli stimoli che riceviamo ogni giorno sono visivi.

Errori di rifrazione o ametropia si verificano quando una persona ha problemi di vista a causa del malfunzionamento ottico dell'occhio.

L'occhio è un sistema ottico in grado di guidare la luce in modo da fornire un'immagine chiara dell'ambiente. Se una qualsiasi delle strutture dell'occhio è diversa, ciò porta a una diminuzione dell'acuità visiva (visione offuscata). Gli errori di rifrazione sono considerati una priorità nell'assistenza a causa della loro elevata morbilità, soprattutto nella popolazione scolastica, e perché se rilevati in modo tempestivo possono essere trattati, il che aumenta la probabilità di prevenire alcune anomalie del sistema visivo che sono solitamente irreversibili, come il caso di disabilità visiva dovuta all'ambliopia.

Secondo la Licenza in Optometria Nancy Sol Espíndola, portavoce del Consiglio di optometria Messico, le cause più comuni di anomalie visive nei bambini sono l'ipermetropia, l'astigmatismo e la miopia.

L'ipermetropia è caratterizzata dall'apparire nei primi anni di vita, è un occhio con una lunghezza assiale più corta (occhio piccolo) che non riesce a far convergere la luce al centro della retina chiamata macula e richiede l'uso di lenti positive per ottenere che i raggi di luce si incontrino in questo punto di migliore visione.

Uno dei sintomi principali nei bambini è una deviazione dell'occhio verso l'interno (strabismo endotropico), già in età scolare i sintomi sono: diminuzione dell'attenzione in generale, mal di testa quando si eseguono attività con molta attenzione, normalmente non amano attività come disegnare, guardare la televisione o utilizzare dispositivi elettronici.

Questa ametropia o difetto di rifrazione, non essendo adeguatamente corretto, è la causa dell'ambliopia, che, se non trattata nelle prime fasi della vita (prima dei 12 anni di età), può essere irreversibile e se è in entrambi gli occhi genera disabilità visiva .

L'astigmatismo è una condizione che causa la visione offuscata, sia da vicino che da lontano, principalmente a causa della forma irregolare della cornea, il rivestimento trasparente dell'occhio. In questo caso l'occhio non è in grado di focalizzare i raggi luminosi su un punto, a causa dell'irregolarità della cornea è possibile che 2 o più raggi si concentrino sulla retina e generino addirittura una visione distorta (fantasmi nelle lettere).

Sebbene questo difetto di rifrazione compaia dalla nascita, diventa evidente in media quando si entra a scuola, dove i bambini richiedono attività fini e precise. Può essere combinato con l'ipermetropia e presentare i sintomi prima dei 3 anni di età. In generale, i genitori o gli operatori sanitari noteranno che il piccolo potrebbe avere qualche deviazione oculare (strabismo) o che strizza gli occhi per concentrarsi su un oggetto.

Il caso della miopia attira attualmente l'attenzione di tutti gli specialisti poiché nell'ultimo decennio (insieme all'avanzamento nell'uso dei dispositivi elettronici) l'età di insorgenza di questa anomalia refrattiva si è ridotta alla prima decade di vita.

In precedenza, l'età di esordio nella maggior parte dei casi era l'adolescenza, intorno ai 12 anni, ora troviamo casi di miopia non correlati a malattie degli occhi come la retinopatia della prematurità prima dei 6 anni di età.

L'occhio miopia è un occhio con un asse assiale allungato (distanza tra la parte anteriore e quella posteriore), che impedisce ai raggi di luce di concentrarsi sulla retina e richiede una lente per aiutare a focalizzare i raggi di luce sulla retina e con essa per vedere chiaramente nella distanza

Una miopia elevata (quando il grado di errore di rifrazione è maggiore di sei o otto diottrie) può causare varie malattie della retina in età adulta, come lesioni della retina periferica, anomalie maculari e distacco della retina.

Per evitare il progredire della miopia, dobbiamo chiedere energicamente ai genitori di non consentire l'uso di dispositivi elettronici prima dei 2 anni di età e tra i 2 ei 7 anni di età per usarli moderatamente a orari stabiliti (non più di 2 ore al giorno). A questo proposito, dovrebbero chiedere alla Licenza in Optometria a seconda dei casi, poiché in alcuni minori possono esserci delle eccezioni se sono in programmi di terapia o durante il periodo di formazione a distanza.

È possibile indossare lenti a contatto nei bambini

"Nei casi sopra citati, gli occhiali sono generalmente consigliati nei primi anni di vita per la loro praticità", ha detto il Laureato in Optometria, "ma ci saranno sempre delle eccezioni perché in alcuni casi è necessario utilizzare lenti a contatto sin da bambini e in altri casi verranno utilizzate lenti più terapia visiva secondo necessità ”.

Cosa dovrebbero fare i genitori per migliorare l'attacco dell'obiettivo?

Evita di parlare dell'argomento che minaccia il bambino, dovresti evidenziarne le qualità e non le carenze. I bambini rifiutano le lenti per molto tempo le prime settimane e dopo non hanno problemi a usarle, quindi pazienza e perseveranza saranno i loro migliori alleati.

Nel caso di bambini dai 3 anni in su, chiedere il parere del minore per la scelta dei telai aiuta ad una migliore accettazione.

Ascolta il minore e chiedi:

  • Perché non ti metti gli occhiali?
  • Pesano?
  • Pensi che siano brutti?
  • Qualcuno ti prende in giro?
  • Causano fastidio ai tuoi occhi?

Cercare di porre domande specifiche crea fiducia nel dirci qual è la causa e quindi orientarsi meglio verso l'accettazione dell'aiuto ottico.

È importante sin dai primi mesi di vita osservare attentamente lo sviluppo visivo dei bambini per effettuare una rilevazione tempestiva, correggere e preservare la loro salute visiva. esistere Laureati in Optometria addestrato a prendersi cura dei bambini in modo speciale in modo che siano un alleato nella salute dei minori e consigliano i genitori durante il processo.

Di Consiglio di optometria Messico

Il Consejo Optometría México AC è un'organizzazione non governativa con i seguenti obiettivi nei suoi statuti: garantire la salute visiva e generale della popolazione in Messico e promuovere l'optometria nella pratica professionale, nell'insegnamento e nella ricerca. È membro del World Council of Optometry (WCO), la cui missione è facilitare il miglioramento e lo sviluppo della cura della vista e degli occhi in tutto il mondo attraverso l'istruzione, la sensibilizzazione umanitaria e lo sviluppo di politiche.

Fissalo
5 1 1 1 1 1 Valutazione 5.00 (1 Vote)
Etichettato sotto occhi vista bambini

Leggi anche ...

Questo sito utilizza i cookie

I cookie su questo sito Web vengono utilizzati per personalizzare i contenuti e gli annunci pubblicitari, fornire funzionalità dei social media e analizzare il traffico. Inoltre, condividiamo le informazioni sull'utilizzo del sito Web con i nostri partner di social media, pubblicità e analisi dei dati web, che possono combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto dal tuo utilizzo dei loro servizi.